Autore: | Categoria: Curiosità dal mondo dei trasporti, Internet e trasporti, Logistica, Tecnologie del trasporto |

Spediteur_Lagerboerse_Bildschirm_900x600px_RGB

 

Quando si lavora con una borsa carichi, bastano una serie di accorgimenti per poter aumentare in modo considerevole le chance di ottenere nuovi ordini di trasporto. Oggi, vogliamo parlare dell’importanza di avere una homepage aziendale (possibilmente, ben fatta).

Nell’era del web 2.0, il sito internet è ormai divenuto il biglietto da visita di ogni azienda, il primo punto di contatto con nuovi potenziali clienti. Per dare un’immagine efficace della tua azienda, spesso, è sufficiente un sito semplice e graficamente ordinato, che riporti le tue informazioni aziendali in modo chiaro, veritiero e preciso, ad esempio, che tipo di trasporti effettui, che tratte percorri, se fornisci qualche servizio speciale. Esistono ormai diversi provider online con i quali è possibile creare  in modo facile e veloce una pagina web sulla base di modelli predefiniti. Una volta allestita la struttura base del sito, dovrai solo arricchire le pagine con qualche foto di buona qualità, ad esempio, della tua flotta o del tuo team di lavoro, investire una piccola somma per acquistare il tuo dominio e il gioco è fatto. Ricorda che, possedendo un dominio potrai anche garantirti un indirizzo e-mail personalizzato.

Quando un committente vorrà prendere contatto con te, dopo averti notato come offerente di servizi di trasporto in una borsa carichi, sicuramente ti darà la priorità se avrai un sito che fornisca un ritratto preciso e professionale della tua impresa. Senza dimenticare che, avere un indirizzo di posta elettronica personalizzato, rappresenta per tanti committenti un punto in più a tuo favore in tema di sicurezza. Avere un sito troppo elaborato o mal fatto, piuttosto che non avere nessun sito e un indirizzo e-mail generico, non giocherà sicuramente a tuo favore!