Autore: | Categoria: Internet e trasporti, Logistica, Novità dal mondo dei trasporti, Tecnologie del trasporto |

Messenger_Kampf_851x500px_Web

Alzi la mano chi non usa almeno uno tra WhatsApp, Facebook Messenger, Google Hangouts o Skype. Di messenger tool, insomma, ce ne sono in abbondanza. C’era allora davvero il bisogno di un nuovo strumento di comunicazione, destinato alla nicchia della logistica?

 

TimoCom ha lanciato la scorsa settimana il suo instant messenger, con il quale 100.000 utenti in tutta Europa, possono ora comunicare e effettuare trattative online in relazione alle singole offerte inserite nella borsa carichi. C’era dunque davvero bisogno dell’ennesimo tool di comunicazione?

Noi diciamo di sì.

Diciamo di sì, perché è apprezzabile la possibilità di potere avere uno strumento destinato unicamente ai contatti professionali, con il quale evitare fastidiose commistioni con la tua vita privata: ricevere un messaggio su WhatsApp per un carico in arrivo domani, mentre si è a cena con tua moglie o la tua ragazza, non ti farà sicuramente guadagnare punti. Ora, sarai tu a scegliere, se e quando collegarti alla piattaforma di TimoCom per controllare le tue conversazioni attive.

Diciamo di sì, perché il Messenger di TimoCom garantisce in ogni momento la sicurezza di chattare con un utente qualificato, appartenente ad una azienda controllata e verificata e che scrive da un dispositivo abilitato.

Diciamo di sì, perché il Messenger di TimoCom è ben più che una semplice chat. Oltre a poter scrivere liberamente con tutti gli altri utenti, si possono avviare delle chat in riferimento ad una determinata offerta di carico o di veicolo, effettuare ltrattative, esportare in PDF ed archiviare il tutto, con pochi clic, senza avere più bisogno di e-mail e telefono.

Diciamo di sì, perché si possono ricercare liberamente gli altri 100.000 utenti di TimoCom in ogni azienda ed angolo d’Europa, semplicemente con il loro nome o per azienda: anche la logistica, insomma, da oggi diventa social!